4 ° Scambio di piattaforme per la cultura e la digitalizzazione del Consiglio d’Europa

conf-digitalization-data-disruptions-diversity-in-Tallinn

“Empowering Democracy through Culture – Strumenti digitali per i cittadini culturalmente competenti”.

ZKM | Centro per l’arte e i media, Karlsruhe, 19-20 ottobre 2017

L’ascesa dei movimenti politici ideologici e il successo dei partiti populisti in Europa stanno sfidando la capacità di recupero della democrazia. In molte parti del mondo, l’Europa rimane un faro del progresso democratico. Tuttavia, recentemente molte società sembrano essere meno protettive dei loro valori pluralistici e democratici e più accettare il populismo e le sue forze politiche anti-establishment che offrono soluzioni semplici a problemi complessi, invocano la “volontà” proclamata del “popolo” e la morale l’autorità quindi di soffocare l’opposizione, di prendere il controllo delle istituzioni statali e, quando le si addice, di aggirare i vincoli democratici esistenti. La batteria di macchine populiste include “notizie false”, riferimenti costanti alla xenofobia e la loro capacità di sfruttare le ansie pubbliche sulla migrazione.

Mentre il populismo cerca di escludere la diversità delle voci e quindi danneggia la democrazia, la cultura, le arti e le scienze d’altra parte sono state strumentali nel conservare e trasmettere l’ethos della democrazia e lo spirito dei valori democratici. A tale riguardo, la digitalizzazione svolge un ruolo innovativo nella diffusione di messaggi democratici veicolati da strumenti culturali e artistici. La digitalizzazione crea uno spazio pubblico virtuale unico che consente alle persone di produrre e distribuire il proprio lavoro senza ostacoli da parte dei gatekeeper.

La quarta piattaforma di scambio su cultura e digitalizzazione Organizzato dal Consiglio d’Europa in collaborazione con ZKM presso la sede ZKM di Karlsruhe, dal 19 al 20 ottobre, cercherà di rivelare il potenziale non sfruttato di Cultura, Arte e Scienza come una forte risorsa per l’empowerment della democrazia per i cittadini culturalmente competenti. Il suo obiettivo generale sarà quello di sensibilizzare gli Stati membri sul ruolo della cultura, delle arti e della scienza nell’affrontare il populismo, le notizie false, la xenofobia e i movimenti politici ideologici non democratici in Europa. In tal modo, si concentrerà su vari strumenti culturali digitali utilizzati da artisti, professionisti della cultura e scienziati per affrontare gli sviluppi attuali. Evidenzierà il potere delle connessioni culturali, artistiche, tecnologiche e scientifiche europee che sono cresciute nei secoli scorsi e sono una risorsa infinita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *